LETTERE APERTE

La lettera aperta è uno strumento usato da gruppi di giovani e adulti che si ritrovano periodicamente

attorno alla Parola. Contiene un brano biblico con lectio, meditazione, approfondimenti, traccia per la preghiera e testi di Bartolomea Capitanio.

Il download dei file in pdf permette di stampare la lettera aperta già impaginata in formato A5.

Alberi belli


Custodisci sopra ogni cosa il tuo cuore.
Fluisce dal cuore la vita.

(dalla Liturgia Ambrosiana)

Alberi belli - Lettera aperta marzo/aprile 2019  (Lc 6, 43-45)

Il vino buono


L’acqua è necessaria per vivere, ma il vino esprime l’abbondanza del banchetto e la gioia della festa.
(Papa Francesco)

Il vino buono - Lettera aperta gennaio/febbraio 2019  (Gv 2, 1-12)

La parte migliore


Maria si ferma a guardare il Signore come una bambina meravigliata. Ella ascoltava il Signore e pregava con il suo cuore.
(Papa Francesco)

La parte migliore - Lettera aperta novembre/dicembre 2018

(Lc 10, 38-42)

Effatà


È il cuore, cioè il nucleo profondo della persona, che Gesù è venuto ad "aprire", a liberare, per renderci capaci di vivere pienamente la relazione con Dio e con gli altri.
(Papa Francesco)

Effatà - Lettera aperta ottobre 2018 (Mc 7, 31-37)

Colui che serve


Gesù… è venuto al mondo per servirci, per farsi schiavo per noi, per dare la vita per noi. Per amare fino alla fine». Perché Gesù ama così: «fino alla fine»… e ci ama così come siamo.
(Papa Francesco)

Colui che serve - Lettera aperta marzo 2018 (Gv 13, 1-15)

mosaico rupnik

Come bambini


Occorre che il grande si riconosca e si faccia piccolo perché ogni piccolo possa diventare grande.

Come bambini - Lettera aperta gennaio 2018 (Mt 18, 1-5; 15-20)

Gesù predca

Quando pregate


Dio conosce meglio di noi stessi le nostre necessità, ma vuole che gliele presentiamo con audacia e con insistenza, perché questo è il nostro modo di partecipare alla sua opera di salvezza. Nella preghiera siamo in due: Dio e io a lottare insieme per le cose importanti.

Quando pregate - Lettera aperta novembre 2017 (Mt 6, 1-14)

monache mocaiana

A voi che ascoltate io dico...


“Siate realisti, domandate l’impossibile.
Mi sono sentito all’improvviso un bisogno d’impossibile. Le cose così come sono non mi sembrano soddisfacenti. Ho bisogno della felicità, dell’immortalità, insomma di qualche cosa che sia forse insensato, ma che non sia di questo mondo”.

(A. Camus, Caligola)

A voi che ascoltate io dico... - Lettera aperta ottobre 2017

(Lc 6, 27-36)

Chi lo amerà di più?


Non abbiate paura della tenerezza. Quando i cristiani si dimenticano della speranza e della tenerezza, diventano una Chiesa fredda, che non sa dove andare e si imbriglia nelle ideologie, negli atteggiamenti mondani. Mentre la semplicità di Dio ti dice: vai avanti, io sono un Padre che ti accarezza.

(Papa Francesco))

Chi lo amerà di più? - Lettera aperta marzo/aprile 2017 (Lc 7, 36-50)