top of page
  • Immagine del redattorecascinamariet

XXVIII CAPITOLO GENERALE Evento di comunione e fraternità

Aggiornamento: 11 mag


Dall’8 Maggio al 24 Giugno, a Roma

noi suore di Carità delle sante B. Capitanio e V. Gerosa, dette suore di Maria Bambina, celebriamo il XXVIII Capitolo Generale, indetto dall’attuale superiora generale, madre Annamaria Viganò.

In conformità alla Regola di Vita e al Codice di Diritto Canonico, il Capitolo Generale è la massima autorità dell’Istituto, che si esercita in modo straordinario e collegiale. È un evento di comunione e di fraternità nel quale tutti i membri della Congregazione sono rappresentati.

Nella preghiera e nella riflessione comune, verifica e promuove la fedeltà al Vangelo e al carisma di fondazione, che vuole esprimere nell’attuale contesto storico, secondo le diverse culture.


Il Capitolo Generale ordinario si celebra ogni sei anni. È indetto dalla superiora generale con il consenso del suo consiglio circa un anno prima, ed è convocato sei mesi prima con la precisazione dello scopo, della data e del luogo di celebrazione. È costituito da membri professi di voti perpetui, che vi partecipano per diritto o per elezione, e si svolge secondo le norme dell’ordinamento del capitolo stesso. È presieduto dalla superiora generale.

Il Capitolo generale. oltre a verificare il cammino percorso dall’Istituto negli ultimi sei anni, elegge la nuova superiora generale e le assistenti che la affiancheranno nel servizio di governo per il prossimo sessennio.


L’attuale Capitolo Generale si colloca all’interno del ‘processo di ridisegno’ in atto nell’Istituto che, a partire dalla lettura e rilettura della realtà fatta ‘insieme’, ha lo scopo di giungere a uno sguardo condiviso e più oggettivo su di essa, per cogliere la novità evangelica. Ci invita a guardare ‘insieme’ il ‘volto’ della nostra famiglia religiosa nella concretezza dell’oggi, con una più grande corresponsabilità per la sua vita e la sua missione, e per riconoscere ciò che Dio vuole da noi oggi.


Invochiamo quotidianamente dallo Spirito Santo la ‘grazia’ del discernimento, e la disponibilità alla conversione, per essere testimoni della carità in questo ‘cambio d’epoca’, a vantaggio della Chiesa universale e dell’intera umanità.


Dal sito delle Suore di Maria Bambina

https://www.suoredimariabambina.org/

4 visualizzazioni
bottom of page